Filosofia


Filosofia
pagina 69

come dire che essi esistono realmente, ma non esistono sul serio; Alvin Plantinga sostiene questa tesi. Nel medioevo, il realismo era combattuto dal

Nominalismo La posizione secondo la quale gli Universali (in parole povere, termini come «gatto» o «ta¬volo») non hanno esistenza autonoma dall’insieme delle loro manifestazioni e cioè dai concreti gatti e tavoli, che sono parte dell’arredo del mondo. I Realisti in questo senso pensano che esistano entità universali individuali che spiegano perché siamo in grado di ripartire il mondo in insiemi coerenti di oggetti. In tal senso, Platone era un Realista (e solo in questo).

Semantica Una distinzione della quale è utile essere al corrente, specie quando si abbia la disgrazia di parla¬re con un fanatico di computer, è quella tra Semantica e Sintassi. Voi fornite una Semantica per un argomento (o qualsiasi altra cosa), quando procurate un metodo per tradurre i simboli che esso contiene in qualcosa di significativo: costruire una semantica per un linguaggio presuppone o implica una Teoria del Significato. Per contrasto, la Sintassi non è altro che la grammatica formale del sistema: decide se i simboli sono uniti insieme in maniera appropriata o no. Di conseguenza, potete seguire la Sintassi di un sistema anche senza avere idea della sua Semantica. Infatti, questo è precisamente ciò che il bluffatore fa con la filosofia: sa, in teoria, come manipolare i termini del linguaggio, come avrebbe potuto disporli il tardo Wittgenstein (non il primo, mi raccomando), ma non ha la più pallida idea di cosa stia fa-cendo.

69

Titolo: Filosofia
Editore: Mondadori
Collana: Oscar guide
Prezzo: € 2.58
Data di Pubblicazione: 1990
ISBN: 8804326484
ISBN-13: 9788804326489
Pagine: 80
Reparto: Filosofia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *