Elizabeth Arden


A cura di Arturo Casalati

Florence Nightingale Graham nacque a Woodbridge nel 1878.
Fino all’età di 24 anni visse in Ontario. Poi, nel 1909, abbandonò la scuola per infermiere a Toronto e raggiunse il fratello a New York. Lì lavorò per un breve periodo presso l’estetista Eleanor Adair.
Nello stesso anno, il 1909, fondò la Elizabeth Arden, nome d’arte ispirato a un’amica, di nome Elizabeth, e dal poema Enoch Arden, di Alfred Tennyson.
Nacque così uno dei più importanti marchi della cosmesi e della profumeria internazionale.
Florence creò rossetti, creme per il viso, lozioni e fondotinta che ottennero fin da subito un grande successo.
Fu lei ad inventare l’idea di “total look”, nel quale labbra, guance e unghie sono riunite dallo stesso colore.
La vera esplosione del marchio arrivò quando la Graham, prima fra tutte le case produttrici di cosmetici, decise di pubblicizzare i suoi prodotti attraverso alcune delle più belle attrici del cinema statunitense.
Dal 1915 il business del marchio Elizabeth Arden si espande da New York in tutto il mondo, aprendo punti vendita a Washington, Boston, Los Angeles (Beverly Hills), Tulsa, Chicago, San Francisco, Phoenix, Southampton, Palm Beach, Honolulu, Toronto, Montréal, Melbourne, Sidney, Lima, Hong Kong, Singapore, Johannesburg, Città del Capo, Londra, Parigi, Zurigo, Vienna, Milano, Roma, Cannes, Madrid, Bruxelles, Copenhagen, L’Aia, Nassau, Biarritz.
Tra le sue clienti più celebri sono annoverate Marilyn Monroe, Jaqueline Kennedy, Marlene Dietrich e Joan Crawford.
Florence Nightingale Graham morì a New York nel 1966.
Dopo la morte della sua fondatrice, la Elizabeth Arden iniziò a produrre anche i profumi, poi divenuti famosi quanto i cosmetici.
Nel 1971 la compagnia Elizabeth Arden fu venduta alla Eli Lilly and Company per 38 milioni di dollari.
Nel 1987 la Eli Lilly and Company la vendette alla Fabergé per 657 milioni di dollari.
Attualmente la Elizabeth Arden fa parte della Unilever, che nel 2003 ha rilevato la Fabergé.
Negli anni Ottanta e Novanta la testimonial della Elizabeth Arden fu la modella svedese Vendela Kirsebom, sostituita poi dall’attrice americana Catherine Zeta Jones, attualmente ancora sotto contratto.
Per i profumi la Elizabeth Arden si è affidata a Elizabeth Taylor, Hilary Duff, Britney Spears, Mariah Carey.
Le immagini pubblicitarie della Elizabeth Arden sono sempre state di un’eleganza da ammirare e sono sempre state prese ad esempio dalle altre case produttrici di profumi e cosmetici.
Nel loro campo, le immagini promozionali della casa produttrice fondata dalla Nightingale Graham si possono considerare vere e proprie opere d’arte pubblicitaria.

Arturo Casalati

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *