Elisabetta Liguori – Kora, una storia a colori


A cura di Greta Rita Cardinali

Quanti bambini ogni anni sono abbandonati? Quanti patiscono il distacco e il bullismo? Quanti sopportano tutto questo senza che un’adulto faccia nulla? Kora ne è un esempio.
Un’indifesa bambina che già fin da piccola è sottoposta a grande sofferenza cui neanche lei sa rispondere.
Abbandonata dalla madre, passerà i successivi cinque anni in giro per l’Italia finche non è ospitata in una casa famiglia in attesa di adozione. Inizia la scuola, anche qui incontrerà difficoltà per il colore della sua pelle, presa in giro da altri bambini e dalle sue insegnanti che pretendono molto lei, Kora risponde in modo negativo e si accorgerà ben presto di aver conosciuto nella sua vita soltanto due colori il nero e il bianco. Triste realtà che la risucchia.
Solo nel momento in cui incontra Saverio, un pittore, la sua vita avrà una svolta, perché avrà modo di “conoscere” altri colori e avrà la speranza per un futuro da un passato difficile da ricostruire.
Adottata da Saverio e la sua famiglia, la vita di Kora avrà finalmente una conclusione felice. Questa può essere una favola per bambini ma sicuramente è una storia per molti adulti, perché in essa è racchiuso un messaggio molto forte che può far capire ai bambini come ogni parola può far male un altro bambino, e può portare gli adulti a riflettere come un bambino sia indifeso, e che ogni volta che un adulto fa un’azione avrà come conseguenza una reazione su di un bambino.
È consigliato a tutte le età perché questa è una storia di attualità e di speranza in un mondo pieno di colori .
Stupende le illustrazioni di Carlos Arrojo che accompagnano le parole di Elisabetta Liguori, aggiungono un senso forte d’incapacità di difendersi caratteristica che accomuna tutti i bambini del mondo.

Titolo: Kora, una storia a colori
Autore: Elisabetta Liguori
Editore: Lupo
Collana: In fabula
Prezzo: € 10.00
Data di Pubblicazione: Marzo 2013
ISBN: 8896694965
ISBN-13: 9788896694961
Pagine: 24
Reparto: Bambini e ragazzi > Narrativa e storie vere > Narrativa

ELISABETTA LiGUORI è nata a Lecce nel 1968, e qui vive e lavora presso il Tribunale per i Minorenni. E laureata in giurisprudenza. Ha collaborato con la rivista Nuovi Argomenti edizioni Mondadori, e per numerose altre riviste anche on line, quali Musicaos, Vertìgine, Bibliosofia, Booksbrothers. Collabora con II Nuovo Quotidiano dì Puglia alla pagina della cultura. i7 credito dell’Imbianchino, edito da Argo di Lecce, è il suo primo romanzo, già finalista al Premio Berto 2005 e al Premio Carver 2005. Il secondo romanzo, Il correttore è edito da peQuod di Ancona. Nel gennaio 2010 è stato pubblicato il suo terzo romanzo, scritto a 4 mani con Rossano Astremo, Tutto questo silenzio Besa editore. La felicità del testimone, Manni 2011, è il suo romanzo più recente. Alcuni suoi racconti o letture critiche sono apparsi sulle riviste Tabula Rasa edita da Besa editrice; Vertigine per Pensa editore; Segnale edita I Dispari di Milano; e in antologie tra le quali: Mordi & fuggi edito da Manni, Laboriosi Oroscopi edito da Ediesse, MAma per il Poligrafico di Padova, II dizionario affettivo italiano per Fandango editore, Efinita la controra Manni editore.

CARLOS ARROYO NAYA nato a La Coruna in Spagna nel 1981. Ha studiato Belle Arti all’università di Vigo. Oggi è un insegnante di disegno. Ha lavorato per numerose case editrici quali Edebé e Siruela) e ha vinto premi in concorsi quale il INJUVE Premio Nazionale per l’Illustrazione 2011. Recentemente, il libro Geografia màgica, illustrato da lui, ha vinto il premio per il miglior libro pubblicato in Spagna nel 2010, nella categoria dei bambini.

Greta Rita Cardinali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *