Edizioni della Sera presenta: Venezia, crocevia di storie


Il ricordo della Serenissima, i misteri della laguna, l’amore per una terra unica.
“A un certo punto mi sono accorto di essere divenuto un portatore di storie, leggende che colpiscono l’immaginario e che conoscevo fin da bambino grazie al racconto dei nonni”. Alberto Toso Fei, viaggiatore, scrittore e giornalista, discendente da un’antica famiglia di vetrai muranesi, così motiva la sua volontà di salvaguardare “una parte del nostro patrimonio che correva il rischio di andare perduta”. Esperto e ambasciatore di storia veneziana Toso Fei in questa lunga e suggestiva intervista ripercorre la sua personale ricerca su Venezia città unica al mondo e “crocevia di storie” inimitabili, ineguagliabili, eterne.
La Serenissima rivive nel racconto incalzante, scorrevole e accattivante del giornalista/scrittore iniziando dal suono gentile della parola “venezia” la cui origine è “tutt’altro che stabilita con certezza”. Misteri, segreti e leggende in un’esaltante cavalcata tra passato, presente e futuro di un luogo che “continua a rimanere il più bell’esempio di città fatta per l’uomo e sposata con la natura circostante”.

Titolo: Venezia, crocevia di storie. Conversazione con Alberto Toso Frei
Autori: Stefano Giovinazzo, Alessandra Stoppini
Editore: Edizioni della Sera
Collana: Le bussole
Prezzo: € 5.00
Data di Pubblicazione: Novembre 2012
ISBN: 8897139302
ISBN-13: 9788897139300
Pagine: 98
Reparto: Storia > Temi e avvenimenti specifici > Storia culturale e sociale

Stefano Giovinazzo è nato a Roma il 2 aprile 1980. Si è laureato in Scienze della comunicazione all’Università degli studi “La Sapienza” con una tesi in relazioni istituzionali dal titolo “Lobbying tra teorie e prassi” con la cattedra di Sociologia della comunicazione. È autore del libro “Dentro un amore”(Giulio Perrone Editore, 2007), di “Finchè non ti ho trovata” (Libertà Edizioni, 2009) e di “Il sorriso di Godot” (Edilet, 2011). Da ottobre 2009 è Direttore editoriale della casa editrice Edizioni della Sera.

Alessandra Stoppini è nata nel 1964 a Roma, dove vive e lavora. Si è laureata in Lettere indirizzo Storia Moderna con una tesi su “Claudio Tolomei umanista senese del Cinquecento”. Scrittrice, giornalista pubblicista, critica letteraria, da sempre è appassionata di libri. In questo periodo è redattrice on line de Il Recensore.com quotidiano di cultura editoriale e collaboratrice di sololibri.net. Scrive per la rivista free press Ponte Milvio. Da settembre 2010 cura la collana Le Bussole della casa editrice Edizioni della Sera, per la quale nel 2010 ha scritto Il volto delle donne.
Conversazione con Dacia Maraini, e nel 2011 Certe guerre non finiscono mai. Conversazione con Pino Scaccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *