Di pietra in pietra di Angela Caccia


Di pietra in pietra di Angela Caccia
tratta da: Il tocco arabico del dubbio

Per tre giorni
penzolò la morte,
trafitta la retina odio/amore
si scomposero figure e sguardi

sulla speranza un sipario
il gelo dell’illusione
il non senso di un cielo.

Fu in un silenzio bianco
sommerso di grilli e d’ulivi

Sottovoce un raggio
e rotolò la botola

Passi scalzi concitati
sguardi allungati
brillanti ancora al pianto.

Sottovento lontana
una campana

Anche l’acqua rimbalzò di
pietra in pietra il canto.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *