David Mitchell: Cloud Atlas


Citazioni tratte da Cloud Atlas di David Mitchell

Qual è la morale? La pace, per quanto preziosa agli occhi di ostro Signore, è virtù cardinale solo se i vicini condividono la nostra stessa coscienza.

Molteplici verità quanti sono gli uomini. Di quando in quando, mi è dato scorgere di lontano una Verità più vera, nascosta tra imperfetti simulacri di se stessa, ma se faccio tanto d’avvicinarmi, questa si agita, sprofondando ancor più nell’insidiosa palude del dissidio.

Un libro letto a metà è una storia d’amore incompiuta.

Quando apri il corpo di una donna, scatta anche la serratura dello scrigno delle sue confidenze.

Com’è volgare questa caccia all’ immortalità, quanto è vana, quanto è falsa. I compositori sono puri e semplici scribacchini di pitture rupestri. Si scrive musica solo perché l’inverno è eterno e perché, senza, i lupi e le tempeste di ghiaccio ci azzannerebbero alla gola anche prima.

«Poteri illimitati nelle mani di persone limitate portano sempre alla crudeltà.»

… i sogni sono l’unico elemento imprevedibile nelle mie giornate settoriale. Non c’è nessuno che li assegni, o li censuri. Sono l’unica cosa davvero mia.

La risata è anarchica e blasfema. I tiranni fanno bene a temerla.

La paura accresce la cautela, ma la noia la corrode.

Io ho detto qualcosa sul fatto che leggere non è vera conoscenza, e che la vera conoscenza senza lì esperienza è come il cibo senza sostanza.

Il tempo è ciò che impedisce alla storia di verificarsi tutta insieme; il tempo è la velocità con cui scompare il passato.

«Se viaggi lontano, incontri te stesso.»

Il sacro è un nascondigli ideale per il profano: sono così simili.

I libri non offrono una vera via di fuga, ma possono impedire alla mente di scorticarsi viva.

La mezza età è finita, ma è l’atteggiamento, non gli anni, che ti condanna ai regni dei Non Morti o che ti offre salvezza. Anche nel campo dei giovani si trovano molte anime Non Morte. Sono sempre così di corsa che riescono a celare la loro putrefazione per pochi decenni, tutto qui.

Il potere, il tempo, la forza di gravità e l’amore. Tutte le forze che fanno girare il mondo sono invisibili.

Il mondo è un teatro d’ombre, un’opera, e queste cose sono scritte a caratteri cubitali nel suo libretto.

Cloud AtlasTitolo: Cloud Atlas. L’atlante delle nuvole
Traduttori: Scarlini L., Borgotallo L.
Editore: Frassinelli
Prezzo: € 14.90
Collana: Narrativa
Data di Pubblicazione: Novembre 2012
ISBN: 8820053489
ISBN-13: 9788820053482
Pagine: 597
Reparto: Fantascienza

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *