Prima visione: Contromano


Recensione film “Contromano” per la regia di Antonio Albanese

ALBANESE COME SORDI
Commedia intorno allo slogan «aiutiamoli a casa loro». Nella direzione contraria alla sensibilità della cosiddetta “accoglienza” va l’onesto, schivo, tollerante, ma ormai incazzatissimo Mario, titolare metodico di un negozio due-luci classico in centro a Milano, dove staziona in concorrenza sleale l’ambulante senegalese Oba con le sue «calze filo di Svezia». Nel paradosso di una soluzione, ovvero se ognuno riportasse a casa un migrante avremmo risolto il problema, Albanese scrive e dirige un grottesco sociale gentile alla Sordi, nel bene e nel male. Ovvero: carisma, metodo e simpatia in una sceneggiatura favolistica che integra però a fatica la coscienza pungolata del “borghese piccolo piccolo” al realismo di un vero ritorno (road-movie) alla “loro Africa”, anche per tempi un po’ laschi di regia.

Silvio Danese

Titolo originale: Contromano
Nazione: Italia
Anno: 2018
Genere: Commedia
Durata: 103′
Regia: Antonio Albanese
Cast: Antonio Albanese, Alex Fondja, Aude Legastelois, Daniela Piperno, David Anzalone, Daniela Piperno, David Anzalone

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *