Come un romanzo di Daniel Pennac


Come un romanzo
pagina 69

E l’orrore dei campi, se Cechov ha scritto L!isola diSachalin? Chi si è illuminato alla bianca luce di Kafka, dove le nostri peggiori evidenze si stagliavano come lamiere di zinco? E mentre l’orrore imperversava, chi ha udito Walter Benjamin? E come può essere che quando tutto fu compiuto il mondo intero non abbia letto La specie umana di Robert Antelme, anche soltanto per liberare il Cristo di Carlo Levi, definitivamente fermatosi a Eboli?
Che dei libri possano sconvolgere a tal punto la nostra coscienza e lasciare che il mondo vada a rotoli ha di che to¬glierci la parola.
Silenzio, dunque…
Salvo, naturalmente, per i parolai del potere culturale.
Ah! Le chiacchiere da salotto, dove poiché nessuno ha niente da dire, la lettura passa al rango di possibile argo¬mento di conversazione. Il romanzo ridotto a strategia di co¬municazione1. Tante urla silenziose, tanta ostinata gratuità perché il primo cretino possa rimorchiare la smorfiosa di turno: “Come, non ha letto il Viaggio di Celine?”
Si uccide per molto meno.

69

Titolo: Come un romanzo
Autore: Daniel Pennac
Traduttore: Mélaouah Y.
Editore: Feltrinelli
Collana: Universale economica
Prezzo: € 6.50
Edizione: 22
Data di Pubblicazione: Settembre 2013
ISBN: 8807883155
ISBN-13: 9788807883156
Reparto: Studi letterari > Storia e critica della letteratura > Studi letterari di carattere generale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *