Cinema: The Canyons


GENERAZIONE POSTYUPPIES
Forse un po’ dimenticato dalle generazioni non cinefile anni ,80/’90, certamente non conosciuto dalle generazioni 2.0, Paul Schrader è lo sceneggiatore di “Taxi driver” di Scorsese e “Mosquito Coast” di Peter Weir, ed è il regista di “American Gigolò”. Colto e intelligente, autore di un fondamentale volume su cinema e trascendenza, qui sbatte contro un muro, e si fa male. Gli è congeniale il tema, la corrotta vacuità della generazione post yuppies nelle mille luci ormai senza mistero delle metropoli Usa, tra sesso, droga e dollaroni. Della devianza prende di petto la promiscuità di un gruppetto di giovani del cinema di Los Angeles, affidando la sceneggiatura a un maldestro Bret Easton Ellis vittima “american psycho” dei personaggi dei suoi romanzi anni ’80. Non basta Lindsay Lohan, bravina. Finale improponibile.

Silvio Danese

Titolo originale: The Canyons
Nazione: U.S.A.
Anno: 2013
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 99′
Regia: Paul Schrader
Cast: Lindsay Lohan, Nolan Gerard Funk, James Deen, Gus Van Sant, Amanda Brooks, Tenille Houston, Lauren Schacher, Michelle LaRue, Matthew Hoffman
Produzione: Canyons, Prettybird, Sodium Fox
Distribuzione: Adler Entertainment
Data di uscita: Venezia 2013
14 Novembre 2013 (cinema)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *