Cinema: Quando hai 17 anni


Amicizia, amore e due adolescenti
Si odiano, si scontrano, anche a scuola, si picchiano tra le nevi del nord francese, Damien il borghese e Tom il contadino, ma è l’antagonismo per capire l’uno dall’altro chi sono e che cosa vogliono nella vita. «On n’est pas sérieux, quand on a dix-sept ans… Le coeur fou Robinsonne à travers les romans» (non si può essere seri a 17 anni… il cuore è un folle Robinson nei romanzi), i versi del poema di Rimbaud, citato in classe, a cui s’ispira il titolo di Téchiné. Costretti da una circostanza a convivere, Damien deve ammettere l’amore per Tom, aprendo un’avventura difficile per se stesso, per la madre medico (la Kiberlain) e per il compagno, che non riconosce l’omosessualità, ma la scopre come un’offerta ribelle d’amore. Seguace di un cinema di scontri e rivelazioni (da Eustache a Fassbinder), esperto di formazione sentimentale (“Rendez-vous”, “L’età acerba”) Téchiné prosciuga i conflitti per scansare il melò, contando sull’energia degli attori. Scena forte, giusta, l’amplesso senza veli nella stanzetta di mamma Marianne.

Silvio Danese

quandohai17anniTitolo originale: Quand on a 17 ans
Conosciuto anche come: Being 17, Se hai 17 anni
Nazione: Francia
Anno: 2016
Genere: Drammatico
Durata: 116′
Regia: André Téchiné
Cast: Sandrine Kiberlain, Kacey Mottet Klein, Corentin Fila, Alexis Loret, Jean Fornerod, Mama Prassinos, Jean Corso, Rémi Garcia, Maïté Arraiza, Françoise Gaillard
06 Ottobre 2016 (cinema)

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *