Cinema: Prossima fermata: Fruitvale Station


12 ANNI SCHIAVO MA OGGI
L’altra faccia di “12 anni schiavo”. Ma è oggi. Qualcuno crede ancora che negli Stati Uniti il razzismo sia archiviato? Con soli 2. milioni di dollari Forest Whitaker ha prodotto questa coinvolgente, non retorica, ma un po’ didascalica, ricostruzione del caso Oscar Grant, il giovanotto nero fermato per un controllo da una pattuglia di polizia la notte di capodanno 2009, nel metrò di Los Angeles, dove fu ucciso a sangue freddo da un agente intollerante, e violento. Sguardo obbiettivo, cura dei dettagli, solido interprete (Jordan), il film cerca di moltiplicare l’ingiustizia raccontando la fatica di Oscar a cambiare vita, tra disoccupazione, moglie e figlia a carico, uno spacciatore che lo tampina. Miglior film al Sundance e Independent Spirit Awardal miglior esordio.

Silvio Danese

Titolo originale: Fruitvale Station
Nazione: U.S.A.
Anno: 2013
Genere: Drammatico
Durata: 85′
Regia: Ryan Coogler
Cast: Octavia Spencer, Michael B. Jordan, Chad Michael Murray, Kevin Durand, Ahna O’Reilly, Melonie Diaz, Ariana Neal
Produzione: Forest Whitaker’s Significant Productions, OG Project
Distribuzione: Wider Distribuzione
Data di uscita: Cannes 2013
13 Marzo 2014 (cinema)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *