Cinema: Pompei


Un disastro da videogioco
Il mito di Pompei (79 A. C.) disperso nel cinema dei «sandaloni» in lingua yankee, tra ridicole vedute digitali, gladiatori Xmen e romani infidi finanzieri da Wall Street. Anche l’eruzione del Vesuvio si piega ai tempi dei duelli e delle fughe a cavallo del bruto e della bella. Peggio di «Troy», l’Iliade secondo Disneyland. Anderson dovrebbe tornare a occuparsi di videogiochi, visto che non sa uscirne per immaginare e sentire altri mondi, altre culture. Kitsch vero, invece dell’«orrore artistico» latino visitato dal mondo intero. Ma la cosa che ferisce di più è fuori dal film: il fatto che il Paese titolare dell’arte, della società e della tragedia di riferimento, oltre a disperdere il patrimonio di quella memoria nel degrado museale, lasci alla presunzione altrui opere di memoria e cultura. Invalidante.

Silvio Danese

Titolo originale: Pompeii
Nazione: U.S.A.
Anno: 2014
Genere: Azione, Drammatico
Durata: 98′
Regia: Paul W.S. Anderson
Cast: Kit Harington, Carrie–Anne Moss, Emily Browning, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Jessica Lucas, Jared Harris, Kiefer Sutherland, Rebecca Eady
Produzione: Constantin Film Produktion, Don Carmody Productions, Impact Pictures
Distribuzione: 01 Distribution
Data di uscita: 20 Febbraio 2014 (cinema)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *