Cinema: Passo Falso


UN SERGENTE SOLO IN AFGHANISTAN
Sparatoria coi talebani, contrattacco sulla collina e un “passo falso”. Ore contate, col piede su una mina, sotto il sole del deserto, funestato da una tempesta di sabbia, un soldato in missione afghana fronteggia ulteriori complicazioni: un furgone abbandonato pieno di droga, il compagno sopravvissuto che vuole impadronirsi del carico, un ostaggio che non può aiutare, la posizione indefinita per il soccorso. Ce la farà? Lo chiamano “film di sopravvivenza” (da “Robinson Crusoe” a “Hunger Games”) e si regge sull’equilibrio tra circostanze date, verosimiglianza di reazioni, tempi di suspense. A volte rudimentale sui tre fronti, nel volto del protagonista Elbe, e per il basso budget, ricorda un cinema francese d’antan (Cayatte). Esordio di un premiato specialista di video musicali. Volenteroso.

Silvio Danese

passofalsoTitolo originale: Piégé
Conosciuto anche come: Trapped
Nazione: Italia, Francia
Anno: 2014
Genere: Thriller
Durata: 76′
Regia: Yannick Saillet
Cast: Pascal Elbè, Laurent Lucas, Caroline Bal, Arnaud Henriet, Othmane Younouss, Jeremie Galan, Rabii Ben Jhaile Tadlaoui, Patrick Gimenez
Produzione: Myra Film, Babe Films
Distribuzione: Istituto Luce–Cinecittà
Data di uscita: 23 Giugno 2016 (cinema)

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *