Cinema: Interstellar


A cura di Silvio Danese

Viaggio ai confini dell’universo
Nell’enorme impresa di conciliare le nuove scoperte di astrofisica e le tecnologie dell’immagine digitale l’autore di “Memento” e “Inception” sfida il cinema di fantascienza con un kolossal estremo, impegnativo e spettacolare, che riparte dall’archetipo, “2001 Odissea nello spazio”. Capitano di una missione “sopravvivenza dell’umanità”, Cooper (McConaughey) e la sua squadra devono raggiungere la galassia dove pionieri dispersi cercano un pianeta per le colonie. Si passa da un “wormhole” (scorciatoia ipotizzata da Einstein) vicino a Saturno, si viaggia con astronave atomica rotante, si incontrano il pianeta d’acqua e il pianeta dalle nuvole di ghiaccio. Quando l’impresa sta per fallire, la soluzione è nell'”orizzonte degli eventi” di un buco nero, nel quale l’astronauta si precipita. Ammirevole e macchinoso il tentativo di aggiornare lo spettatore su relatività generale e relatività quantistica sviluppando l’equazione nella visione, la scienza nell’avventura. Evitabile assalto finale di melò spaziotemporale. Nolan cerca risposte dove Kubrick curava l’ambizione delle domande.

Titolo originale: Interstellar
Nazione: U.S.A., UK
Anno: 2014
Genere: Fantascienza
Durata: 169′
Regia: Christopher Nolan
Cast: Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain, Elyes Gabel, Wes Bentley, Casey Affleck, Michael Caine, Topher Grace, Mackenzie Foy, Ellen Burstyn, Collette Wolfe, John Lithgow, Jeff Hephner, David Oyelowo, William Devane
Produzione: Lynda Obst Productions, Paramount Pictures, Syncopy, Warner Bros

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *