Cinema: Genius


COLIN FIRTH, GRANDE EDITORE
Il “Genio” è per il talento introverso e infaticabile di Thomas Wolfe, autore di “O Lost!” (1900-1938), uno dei romanzi torrenziali e onnivori del ‘900 americano, o per il raffinato intuito e la laboriosa determinzione del suo editor letterario, il Max Perkins di Hemingway e Fitzgerald? Solo un pazzo oggi potrebbe credere di coinvolgere lo spettatore con la storia di un romanzo da tagliare, affidata addirittura a un esordiente. Però funziona. Senza luoghi comuni, riesce il contrasto: Wolfe l’irregolare artista senza fissa dimora fagocitato dalla scrittura, Perkins l’elegante intellettuale di Manhattan, cashmere e osservazione. Riescono gli attori: Wolfe era alto e grosso, ma il minuto Law diventa più grande della vita e Firth è un ammirevole british Usa. Fa bene a chi legge, stimola chi non legge.

Silvio Danese

geniusTitolo originale: Genius
Nazione: U.S.A., Regno Unito
Anno: 2016
Genere: Drammatico
Durata: 104′
Regia: Michael Grandage
Cast: Colin Firth, Jude Law, Nicole Kidman, Laura Linney, Guy Pearce, Dominic West, Vanessa Kirby, Mark Arnold, Bern Collaco, Demetri Goritsas
Data di uscita: Berlino 2016 – Competition
Roma 2016 – Selezione Ufficiale
09 Novembre 2016 (cinema)

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *