Cinema: Foxcatcher – Una storia americana


A cura di Silvio Danese

ll wrestling epopea americana
Riprende la storia vera dei fratelli Mark e Dave Schultz (Tatum sorprendente e Mark Ruffalo una conferma), campioni mondiali di lotta nel 1984. Attirati in un confronto di invidia e competizione, nonostante il vero affetto, dal guru miliardario Du Pont (Carrell, un concentrato di morbosa nevrosi del magnate), sono ingaggiati per un grandioso progetto di wrestling, dai Mondiali alle Olimpiadi. Il re della chimica, che ha i suoi problemi con una madre castratrice (il mito dell’impresa sempre vincente), riesce a coinvolgere il più debole e malinconico. Quando fu chiaro che le sue creature avevano smesso di seguirlo, Du Pont non accettò lo scacco. Già apprezzato per “A sangue freddo” da Capote, qui Miller lavora su importanti elisioni di montaggio per ottenere tensione, a volte formidabile, da ciò che non viene detto, mentre i conflitti crescono. Un trattato d’emozione fredda sul potere accecante delle proiezioni di paternità nell’America che crede(va) nella vittoria come una fede prima di tutto in se stessi e nel successo come una conferma di sanità e legittimazione.

Titolo originale: Foxcatcher
Nazione: U.S.A.
Anno: 2013
Genere: Drammatico
Durata: 129′
Regia: Bennett Miller
Sito ufficiale: www.sonyclassics.com/foxcatcher
Cast: Channing Tatum, Steve Carell, Mark Ruffalo, Sienna Miller, Anthony Michael Hall, Vanessa Redgrave, Tara Subkoff
Produzione: Annapurna Pictures, Likely Story, Media Rights Capital

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *