Cinema: E’solo la fine del mondo di Xavier Dolan


Recensione film “E’solo la fine del mondo” di Xavier Dolan

DRAMMA FAMILIARE PER IL GENIO DOLAN
Dolan, ormai un marchio a soli 27 anni e già sei film. Ritorno a casa, per un annuncio che nessuno vorrebbe dare alla famiglia. In un decennio Louis ha dimenticato madre e fratelli. Inceppato da recriminazioni e accuse, trova nella cognata (ottima Cotillard) la sensibilità necessaria per capire… Nella sapienza di scrittura drammatica c’è un pezzo di storia del teatro del ‘900, da Strindberg (l’indicibile in famiglia) ai “giovani arrabbiati” di Osborne e Richardson (l’aggressività, sfogo di frustrazione), ma reinventati da un autore con la vocazione a sperimentare i limiti del linguaggio. Così Bergman viene fagocitato e rimesso in gioco in primi piani estenuanti per rivelare il massimo delle emozioni. Personale, a volte formalista.

Silvio Danese

Titolo originale: Juste la fin du monde
Conosciuto anche come: It’s Only the End of the World
Nazione: Francia
Anno: 2016
Genere: Drammatico
Durata: 95′
Regia: Xavier Dolan
Cast: Marion Cotillard, Léa Seydoux, Vincent Cassel, Nathalie Baye, Arthur Couillard, Gaspard Ulliel

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *