Recensioni








Dal trono alla polvere Con Il bell’Antonio Vitaliano Brancati affronta una tematica tanto cara agli italiani e maggiormente apprezzata nel mezzogiorno d’Italia, perché, a voler essere del tutto sinceri, in ogni maschio si cela, frenato, oppure solo vagheggiato, l’istinto del galletto, con alcuni che poi diventano autentici sciupafemmine e delle […]

Recensione: Vitaliano Brancati – Il bell’Antonio








Un cretino obbediente Mussolini era Mussolini, ma il fascismo era Starace. Può sembrare una battuta a buon mercato, ma non lo è, perché Achille Starace diede un’impronta ben precisa alla nazione italiana, riuscendo però a farsi detestare sia dai fascisti che dagli antifascisti. Ci si chiederà il perché, ovviamente, e […]

Recensione: Antonio Spinosa – Starace


Il destino dà, il destino toglie In fondo rientra nei desideri di ognuno di noi lasciare un’impronta della nostra esistenza, perché così ci sembra di essere vissuti per qualcosa, di non essere stati solo un microscopico tassello della storia dell’Universo. Potrebbe essere l’idea base di questo romanzo di Marcello Fois […]

Recensione: Marcello Fois – Stirpe








1
1. L’onda lunga della poesia moderna Un secolo fa Apollinaire parlava di  “spirito nuovo”, lo spirito della libertà assoluta; la libertà nella poesia porta ad accogliere senza limiti qualunque soggetto , senza tener conto del suo livello; la  poesia si infiamma per nebulose e oceani, ma  anche per un fazzoletto […]

Recensione: LE POESIE DI CLAUDIA RUGGERI