Beastly di Alex Flinn


Beastly
pagina 69

Gliel’avevo dato solo perché non sapevo che altro farci. Contava qualcosa? Era l’unica buona azione che avessi mai fatto per qualcuno? Se era cos’, era un vero disastro.
Mi lesse nel pensiero. «No, non è una vera buona azione. E io non ti ho dato una vera seconda occasione., ma quasi. Nella tasca troverai due petali».
Frugai nei pantaloni. Erano i due petali che m’ero infilato in tasca quando s’erano staccati dalla rosa. Lei non poteva saperlo, il che forse dimostrava che era tutto nella mia mente. Ma dissi ugualmente: «E allora?».
«Due petali, due anni per trovare una persona che guarderà al di là della tua repellenza e saprà vedere qualcosa di buono in te, qualcosa da amare. Se ricambierai il suo amore e se lei ti bacerà per dimostrartelo, l’incantesimo sarà rotto e tu tornerai a essere bello. Altrimenti resterai per sempre una bestia».
«Eh si, non è una vera seconda occasione». Un’allucinazione, un sogno. Forse m’ha dato un acido? Ma come tutti i sognatori, andai aventi. Che altro potevo fare fintanto che non mi svegliavo? «Nessuno si potrebbe innamorare di me in questo stato».
«Non credi che qualcuno possa amarti se non sei bello?»
«Non credo che qualcuno possa amare un mostro».

Titolo: Beastly
Autore: Alex Flinn
Traduttore: Lo Porto T.
Prezzo: € 9.90
Editore: Giunti Editore
Collana: Y
Data di Pubblicazione: Dicembre 2008
ISBN: 8809742710
ISBN-13: 9788809742710
Pagine: 384
Reparto: Narrativa > Narrativa contemporanea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *