BAPTISTE TROTIGNON – Hit


A cura di Giuseppe Maggioli

BAPTISTE TROTIGNON – Hit – (Naive/Anteprima).
Deciasamente celebrale come approccio, il post jazz del pianista francese Baptiste Trotignon si basa su una ferrea disciplina afroamericana che include le istanze musicali di Chick Corea, Mulgrew Miller e raffinatezze cool! Undici pezzi ben strutturati con l’ausilio di musicisti preparati come Thomas Bramerie (Bass) e Jeff Ballard (drums) già con Brad Mehldau e Pat Metheny che insieme “armonizzano” le varie culture a confronto: quella colta europea, latina, quella americana dei sobborghi di Harlem e dei locali indie-jazz di New York. Le sfumature di Air e Paul, la tavolozza espressiva di Spleen, rimandano ad un sound internazionale e ad un jazz moderno tutto ancora da scoprire con elementi classici e idee contemporanee. Il suo Hit dal suono caldo, piacevolmente gradevole arreda le stanze dei vari studi fotografici di Parigi, dei designer d’oltre oceano o gli uffici degli intellettuali londinesi in una soave ‘colonna sonora’ dai gusti e toni rarefatti seppur incisivi. Sulla scena internazionale da oltre dieci anni questa ultima fatica a rilevato il talento di Baptiste Trotignon capace di rilanciare con il suo mood jazzistico una vera e propria musica d’incanto con formule nuove e suonate decisamente in “avanti”. Affascinante da ascoltare.
DISCOGRAFIA CONSIGLIATA : Fluide (2000), Share (2009), Suite (2010).

Giuseppe Maggioli



Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *