Aspetto!


poesia1

Aspetto!

Balza agli occhi la tua disperazione
che punge come spillo velenoso.
Non cerchi mai da me, tu comprensione

né vuoi consiglio puro e fruttuoso.
Sei amata figlia ed io soltanto
veder vorrei da te sguardo brioso.

Non sai che spina, quel tuo guardo affranto,
l’anima mia buca da parte a parte !
Eccomi spugna ad assorbire il pianto

e pagliaccio ad infondere sorriso,
ma questa volta, mesto resta il viso.

Troppa l’angoscia che ti squassa il petto.
Intanto sto nell’angolo ed aspetto.

Nota: Madrigale
Serenella Menichetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *