Anni senza capire l’antifona di Giorgio Gazzolo


Anni senza capire l’antifona. Storia di Asperger che non sapeva di esserlo
pagina 69

CAPITOLO 3
Ego te absolvo…

In quella chiesetta gelata il freddo aumentava.
Mario lo percepiva come un tremore che proveniva dallo stomaco. Era a digiuno; per via della Comunione.
«Tu mettiti in ginocchio, qui… al mio fianco.»
Detto proprio quando Mario stava inginocchiandosi. Per questo la frase gli parve inutile. Parlando non aveva cambiato espressione; teneva le mani appoggiate sulle gambe la cui forma si intrawedeva attraverso la veste nera. Le frange della stola sfioravano il pavimento a mattonelle bianche e rosse.
In nomine Patris, Filii et Spiritus Sancti…
Le volte che parlava in latino, non sembrava più lo stesso. Poi domandò, tornando al tono di voce sorridente che gli era abituale: «Quando ti sei confessato l’ultima volta?».
«Un mese fa…»
«Hai peccato?»
«Sì…»
A Mario parve che il gesuita si fosse mosso verso di lui; forse lo aveva solo guardato: da quella posizione, in basso, non poteva ben accorgersi dei suoi movimenti.
«… ho avuto qualche… pensiero cattivo…»

69

 

Titolo: Anni senza capire l’antifona. Storia di Asperger che non sapeva di esserlo
Editore: Centro Studi Erickson
Collana: Io sento diverso
Prezzo: € 12.00
Data di Pubblicazione: Novembre 2014
ISBN: 8859007186
ISBN-13: 9788859007180
Pagine: 199
Reparto: Benessere

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *