ANDREA DONDI TRIO – Blue sensation


A cura di Giuseppe Maggioli

ANDREA DONDI TRIO – Blue sensation- (Incasa records jazz).
Un’altro pianista jazz di grande capacità tecnica si aggiunge alla schiera di musicisti particolarmente apprezzati sia dal pubblico che dalla critica. Stiamo parlando di Andrea Dondi stimato personaggio legato alla scuola americana dei vari pianisti raffinati e percussivi come Cedar Walton, Mulgrew Miller e Kenny Werner, capaci di intrattenere con corpose soluzioni jazz, blues e latin jazz il linguaggio moderno della tradizione afroamericana. Il trio coaudiuvato dagli ottimi Antonio Menozzi al basso e Paolo Mozzoni alla batteria, scivola piacevolmente su temi dove è protagonista l’elegante piano di Dondi (Just in time e The touch of your lips) su frequenze dal sapore latino (Sonora o Amsterdam after dark) incrementando una sequenza acustic-funk da far battere il piedino. Pregevoli assoli si possono incontrare nelle pieghe di Ugetzu, standar di Cedar Walton, e nell’originale Blue Sensation che porta la firma dello stesso leader con un incontaminato incontro tra nuovo hard-bop e un inesauribile neo jazz tutto italiano. registrato per l’interessante label indie Incasa Record Jazz, il cd si apre a varie soluzioni modali con pezzi articolati e dialoghi d’atmosfera, molto cangianti. Le molte influenze afro, meticce, esotiche sul versante New Orleans, Dondi prende molte direzioni e raggiunge con questo Blue Sensation la giusta distanza fra il jazz degli anni sesanta (quello dei dischi Blue Note e Verve) e le delizie più attuali, cosmopolite con esplorazioni jazzistiche davvero eleganti.

Giuseppe Maggioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *