Adrian Nicole LeBlanc – Una famiglia a caso


A cura di Anifares

“La povertà è una sottocultura che esiste nell’ambito del ghetto. Va al di là dei neri o degli ispanici, almeno a mio parere. Gli insegnanti oberati di lavoro. Le scuole fatiscenti. È come se avessero studiato un sistema per portare i nostri figli al fallimento. Le condizioni socioeconomiche. Perché siamo così passivi? Accettiamo condizioni che non ci danno alcun beneficio… sono anni che subiamo questa oppressione economica. Ecco qual è il male fondamentale.”

“Una famiglia a caso” di Adrian Nicole LeBlanc è un libro-documento. La giornalista ha seguito per 11 anni una famiglia portoricana nel Bronx. Degrado, povertà, droga, violenza sono questi i pilastri in cui due donne Jessica e Coco crescono i loro figli. Donne che diventano madri a 15 anni, donne che finiscono in carcere oppure aspettano i loro uomini che sono in carcere.
La giornalista attraverso queste donne racconta il Bronx, un posto dove la droga ed i soldi sono gli unici mezzi per “crescere”. Un Bronx che non è lontano da tante zone che esistono anche in Italia, e non solo, dove la povertà intellettuale, oltre che economica, è reale.  Adrian Nicole LeBlanc ha  vissuto con i protagonisti, ha seguito i processi, registrato conversazioni, annotato forme e rituali per 10 anni e dove racconta questa storia senza moralismi e pregiudizi.
Giudicare queste persone è l’errore più banale che si possa fare… già vedo quelle signorine che leggendo che Coco scopre di essere incinta a 15 anni pensare “Ma un preservativo noo?” facile da pensare, ma quando non c’è nessuno che ti educa (ripeto EDUCA) è facile dare giudizi.  Infatti EDUCARE non significa mettere il preservativo nelle mani di un 15enne e andarsene. EDUCARE non significa indottrinare. EDUCARE è un lavoro che porta tempo, energie e molta attenzione. Immaginiamo che adesso non educhiamo i nostri figli come possiamo pretendere di educare che è più sfortunato di noi… la filosofia di oggi “Prendi ora, poi domani ci pensiamo” peccato che oggi stiamo raccogliendo il frutto di tanti anni di EDUCAZIONE.
Quanti italiani ho visto in Albania dire che gli albanesi facevano troppi figli o stronzate del genere, quanti italiani si riempiono la bocca. La soluzione? Scambiare la vita per due anni e poi ne riparliamo sapientoni… parlate di meno…. (e poi mi si gonfia la pancia, naturale ho visto e sentito tante di quelle schifezze).
Concludo questo post con le parole di Nick Hornby su questo libro: “Ma voi dovreste assolutamente leggere questo libro. “Dovreste” nel senso che è un libro ottimo, e anche nel senso che se non lo leggete siete brutti e cattivi”

Titolo: Una famiglia a caso. Amore, droga e guai nel Bronx
Autore: Adrian N. Leblanc
Traduttore: Mennella C.
Editore: Alet Edizioni
Collana: Perieli
Prezzo: € 16.00
Data di Pubblicazione: Gennaio 2006
ISBN: 8875200211
ISBN-13: 9788875200213
Pagine: 488
Reparto: Narrativa > Narrativa contemporanea

Adrian Nicole LeBlanc, giornalista, scrive abitualmente per “The New York Times Magazine”, “The Village Voice”, “Esquire” e “The New Yorker”. É laureata in Sociologia con un master in letteratura e diritto, e insegna giornalismo all’Università di New York. Questo è il suo primo libro, pubblicato negli Stati Uniti nel 2003, dopo dieci anni di lavoro. Ha vinto numerosi premi.

Anifares

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *