In libreria: 50 momenti che cambiarono l’arte di Lee Cheshire


Comunicato stampa

Edito da 24 ORE Cultura, è uscito in libreria e online “50 momenti che cambiarono l’arte”, volume della collana Art Essentials a cura di Lee Cheshire, senior editor e copywriter presso la Tate di Londra.
Una guida appassionante agli eventi epocali che hanno rivoluzionato la storia dell’arte con il racconto dei cinquanta momenti che ne hanno segnato una svolta fondamentale: dalla scoperta della prospettiva lineare ad opere del genio artistico-matematico Filippo Brunelleschi alla nascita del cubismo, dal controverso arrivo dei marmi del Partenone al British Museum all’invenzione della pittura astratta, dalle performance di Yayoj Kusama fino alle lotte femministe delle Guerrilla Girls.
Di ciascun momento il libro ricostruisce il contesto storico e i protagonisti, rivelando gli aspetti più emblematici di un artista, un’opera, un movimento o un tema. Il lettore può così ripercorrere la storia degli eventi chiave che negli ultimi cinquecento anni hanno cambiato per sempre il modo di vedere l’arte nel mondo.
Attraverso le pagine del volume si sviluppa un vero e proprio viaggio alla scoperta di momenti unici della storia dell’arte, a partire dal giorno in cui opere celebri e di eccezionale valore quale il David di Michelangelo o l’orinatoio di Marcel Duchamp sono state presentate al pubblico per la prima volta, agli incontri talvolta fortuiti che hanno portato un artista a dar vita a nuovi stili come
l’impressionismo, fino a performance epocali – come quella dell’artista Joseph Beuys chiuso per tre giorni in una galleria con un coyote – oppure ancora ad inaugurazioni di mostre rivoluzionarie fra cui “Freeze”, l’esposizione organizzata da un gruppo di universitari britannici capitanato da un giovane Damien Hirst.
Numerosi sono inoltre gli aneddoti curiosi svelati al lettore come casi di furti, cause legali o litigi che hanno caratterizzato la storia dell’arte sotto altri punti di vista: dalla notte del 1911 in cui fu rubata la Gioconda di Leonardo alla giornata del 25 maggio 1990 in cui il Ritratto del dottor Gachet di Vincent van Gogh fu venduto al prezzo record di ottantadue milioni e mezzo di dollari. Tra questi eventi, alcuni furono pianificati con cura: ad esempio, la pubblicazione del Manifesto del Futurismo sulla prima pagina del quotidiano francese “Le Figaro” il 20 febbraio 1909 faceva parte di una strategia ben precisa, volta a fondare un nuovo movimento artistico.
Altri episodi sono stati invece frutto del caso, semplici colpi di fortuna o sfortuna, come i tanti eventi casuali che, messi in fila, compongono la vita di una persona, ma senza dubbio tutti i cinquanta momenti selezionati e raccontati nel libro hanno modificato il nostro modo di pensare l’arte.

Titolo: 50 momenti che cambiarono l’arte
Autore:  Lee Cheshire
Prezzo copertina: € 14.90
Editore: 24 Ore Cultura
Collana: Art essentials
Traduttore: Folin S.
Data di Pubblicazione: marzo 2020
EAN: 9788866484400
ISBN: 8866484407
Pagine: 174

Lee Cheshire. Senior editor e copywriter presso la Tate di Londra, Lee Cheshire collabora con la rivista “Tate Etc” e ha curato un numero speciale pubblicato in occasione dell’ampliamento della Tate Modern. E’ autore di London Paint, uno studio dedicato alla pittura londinese dal Seicento ad oggi.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.