Archivi mensili: Marzo 2014




A cura di Michele Lupo Lo sappiamo tutti. Un libro non parte bene, magari non è mal scritto (in caso contrario lo strameni dalla finestra) ma insomma non trovi niente per cui valga la pena andare avanti, la tentazione di abbandonarlo subito è forte, prosegui ancora un po’, speri in […]

Grégoire Polet – Chucho



Diario di Anne Frank pagina 69 DIARIO DICEMBRE 1942 69 Infatti alle otto siamo scesi tutti di sotto per la scala buia (tremavo e non vedevo l’ora di tor¬nare su sana e salva!) e siamo entrati nella stanzetta di passaggio. Qui abbiamo potuto accendere la luce, perché tanto non ci […]

Diario di Anne Frank


A cura di Gustavo Tagliaferri I sogni sono l’espressione, nel sonno, di pensieri che la coscienza tende a negare e a non accettare, quei pensieri che agiscono nella parte oscura contenuta nel nostro io, l’inconscio, e cercano di penetrare proprio all’interno della stessa coscienza. Ma può anche succedere che quei […]

Air – 10.000 Hz Legend





Il sistema operativo, la sua voce Theodore, divorziando tormentato (filtrato dalla fotogenica introversione di Phoenix), incontra e s’innamora di Samantha. Vita di coppia, gite, cene, libri, amici, sesso. Tutto virtuale. Samantha è il nuovo sistema operativo OS che promette e mantiene la prima vera esperienza di compagnia permanente con un’intelligenza […]

Cinema: Lei


A cura di Renzo Montagnoli Un Pascoli che non finisce di stupire Va dato atto a Giovanni Pascoli di averci lasciato un’ampia e variegata produzione poetica, ampia perché numerose sono le raccolte composta ognuna da un consistente numero di liriche, variegata perché, pur nel solco del decadentismo, e quindi con […]

Giovanni Pascoli – Poemi conviviali







A cura di Renzo Montagnoli Giovanna Giordani, nell’ultima di copertina scrive, fra l’altro: “Il mio poetare non è ricercato, lo definirei naif, semplice, vero che ubbidisce ad una voce arcana che mi detta le parole per dar forma scritta alle emozioni, ai sentimenti.” E’ una testimonianza sincera, benché l’autrice trentina […]

Giovanna Giordani – Sulla riva del fiume


Saper vedere l’architettura pagina 69 Le diverse età dello spazio 69 Il cartone servirà certamente, e sarà cartone pesante perché erte sono ancora le murature romaniche; ma, prima delle pareti, bisognerà costruire col fil di ferro gli elementi essenziali della struttura romanica, là dove le forze statiche si localizzano e […]

Saper vedere l’architettura di Bruno Zevi


AH, QUESTO FOLLE SENTIMENTO… Nel matrimonio, due più due, fa sei, sette. Valzer di coppie scoppiate nell’eterna giullarata delle corna, di cui il cinema italiano crede di avere un mandato speciale a raccontare secondo gag rifritte e tempi da sketch di palcoscenico (Longoni viene dal teatro) che non mandano avanti […]

Cinema: Maldamore




A cura di Augusto Benemeglio 1. Ossessione Quando Luchino Visconti fece “Ossessione”, nel 1941, in piena epoca fascista, nel periodo delle commedie rosa e dei telefoni bianchi , Vittorio Mussolini , che era anche critico cinematografico, andò a vederlo a Roma, e alla fine esplose facendo pollice verso: “Questo film […]

Luchino Visconti e il neorealismo




NELLA POLONIA COMUNISTA DEL ’60 Cadaveri non eccellenti, ma innocenti, nella Polonia comunista anni ’60 che scopre delitti facili commessi durante l’epurazione ebraica nazista. Bianco e nero, formato quadrato 1:1.33, tempi posati, formidabile ambientazione socialista di campagne desolanti e città fatiscenti, è la storia della novizia Anna. Orfana, prima di […]

Cinema: Ida



A cura di Renzo Montagnoli La società opprimente Dopo aver letto il bellissimo Fontamara ho voluto accostarmi a questo romanzo, scritto e pubblicato ventitre anni dopo, e che incontrò un consenso non unanime da parte della critica; del resto le opere di Silone fecero una certa fatica in Italia a […]

Ignazio Silone – Il segreto di Luca