Archivi giornalieri: Dicembre 2, 2012







(Intervista immaginaria, ma non troppo.. Di Augusto Benemeglio) 1. L’artista è un coglionazzo qualsiasi. …Allora Duchamp mi guardò diritto negli occhi e disse , Amico io non credo a un beato cazzo di tutte le minchiate che voi scribacchini da quattro soldi andate cianciando in giro, sull’arte, il ruolo dell’arte, […]

DUCHAMP, ARTE ED EROTISMO




A cura di Gordiano Lupi Altri neorealisti Il neorealismo porta un cinema nuovo, rappresenta la rivoluzione della verità dopo tanti anni di retorica nazionalista e conta un buon numero di registi che producono film interessanti. Vediamoli in sintesi. Aldo Vergano gira Il sole sorge ancora, Carlo Lizzani è autore di […]

Breve Storia del Cinema Italiano – 9


A cura di Michele Lupo Un lettore intemperante davanti all’incipit del secondo libro di Giorgio Falco, L’ubicazione del bene, potrebbe quasi credere di trovarsi di fronte a una rappresentazione manieristica, alla descrizione di un décor infernale che indulge al capriccio: “I topi annusano di notte lattine compresse nell’asfalto, muovono baffi, […]

Giorgio Falco – L’ ubicazione del bene




A cura di Silvio Danese Il torbido amore della Ferrari EROS & PSICHE, ossessione d’autore, questa volta nell’anomalia dell’impotenza «secondaria situazionale» che al cinema varca i decenni (dal Mastroianni di «Il Bell’Antonio» al Fassbender di «Shame»). Un anestesista incapace di amplessi con la moglie si perde in orge, mentre cerca […]

E la chiamano estate


di Renzo Montagnoli Riovecchio è un piccolo borgo, aggrappato alla roccia della montagna, alto sul mare quel tanto che basta a evitare che le tempeste se lo portino via. Case vecchie, modeste, proprie di chi vive dell’immensa distesa liquida che poco più sotto sembra volerle inghiottire; colori vivaci a stemperare […]

La bottiglia in fondo al mare